Come Aprire un Ecommerce e Guadagnare Lavorando Online

Quante persone vorrebbero lavorare senza spostarsi di casa, magari stando ancora comodi nel proprio letto senza la fretta di correre e magari fare tardi per colpa del traffico o per lo sciopero dei mezzi, o solamente per non subire un enorme stress. Tutto questo oggi è possibile grazie alla tecnologia che è diventata il centro della vita di ognuno e quindi si può anche decidere di lavorare direttamente dal proprio pc online aprendo un eCommerce di successo. Questo termine inglese sta per electronic commerce, cioè vendere su internet comprendendo tutte le operazioni commerciali che si effettuano.

Aprire un eCommerce, da dove iniziare?

Avviare un negozio online il cosiddetto eCommerce è semplicissimo, basta realizzare una piattaforma web dove si caricano i cataloghi con i prodotti che si desiderano vendere, il compratore potrà così consultarli ed inviare la richiesta d’acquisto.

L’apertura di un eCommerce non costa molto, basterà infatti comprare un dominio sul web a tema con quello che si desidera vendere, uno spazio web che deve comprendere un Content Management System, che può permettere di realizzare un sito internet commerciale inserendo cataloghi, prezzi, schede tecniche dei prodotti, immagini, il carrello per gli acquisti, un pannello di controllo per i clienti e le pagine dedicate ai pagamenti.

 

Come Scegliere la Piattaforma per il tuo eCommerce

E’ fondamentale per l’eCommerce da creare la scelte del CMS e tra i migliori vanno sicuramente segnalati  WordPress, Drupal, Joomla, Magento e Prestashop. I primi tre possono essere utilizzati per la creazione di qualunque sito web, mentre gli ultimi 2 sono stati creati per siti che vogliono diventare negozi online e per questo sono quelli più adatti per aprire un eCommerce anche se hanno vantaggi e svantaggi. Magento è il più completo in ogni suo dettaglio ma risulta anche il più difficile da installare, configurare e gestire. Al contrario Prestashop si installa molto facilmente ed è semplice da usare ma è mancante di alcuni dettagli importanti.

Si può comunque chiedere il supporto di un web master per la creazione del proprio eCommerce, che affianchi così il proprietario nella gestione dell’indicizzazione del negozio online.

 

Cosa Valutare prima di aprire un negozio eCommerce

Prima di aprire un eCommerce bisogna essere al corrente di alcune pratiche come: le agevolazioni pubbliche che a volte possono essere richieste; le normative che regolano l’attività commerciale online; le autorizzazioni che servono per aprire un eCommerce; progettare il negozio online e tutto ciò che riguarda le attrezzature, il personale che dovrà essere utilizzato, gli impianti necessari ecc..; valutare cosa offrire nel proprio eCommerce, che può avere molto successo se si propongono prodotti non facilmente reperibili attraverso canali differenti da quello online; scegliere in modo molto accurato i fornitori per l’acquisto dei prodotti da vendere.

 

Serve la Partita IVA? Si!

L’eCommerce è quindi un’ottima opportunità di lavoro soprattutto per chi ha idee innovative ed è molto capace a gestire il web, ma va comunque ricordato che è necessario aprire una partita IVA, iscriversi alla Camera del Commercio, costituire una società alla presenza di un notaio, presentare la Segnalazione Certificata di Inizio Attività allo sportello unico per le attività produttive del comune dove si avvierà l’attività e comunicare all’Agenzia delle Entrate l’indirizzo del sito Web, i dati identificativi dell’Internet Service Provider, l’indirizzo di posta elettronica e il numero di telefono e fax.